giovedì 15 dicembre 2011

Una colonna sonora.

[La Carmen] E' rossa e io sono piccola. La canto correndo su e giù per il corridoio finché la donna delle pulizie è in cucina a lavare i piatti. Quando l'ascolto odora ancora di detersivo al limone.

[Buonasera Signorina] Io e Serena passiamo i pomeriggi a ballare rock & roll nel salotto di casa. Io faccio l'uomo, mia sorella è ancora più bassa di me. Se non le obbedisco prendo un pugno comunque. Ogni prova si trasforma in rissa.

[Le ragazze, Neri per caso] Il primo cd della mia vita. Ho dieci anni. Massimo De Divitiis è napoletano e bellissimo. Primi calcoli da donna. Dodici anni in più infondo non sono poi così tanti.  
Ci conosceremo a Sanremo quando farò le medie, progetto. Ciao, vuoi darmi un bacio? 
Mi dimenticherò di lui l'anno seguente, col girl power.

[Spice Girls] Danze pop sul tappeto in sala, voglio essere Victoria Adams. Ballano anche le mie cugine. Pezzo forte:  la mia spaccata finale. 
A San Lorenzo quell'anno chiedo i sandali con la zeppa a ogni stella che cade.

[Bon Jovi] Primo amore platonico. Non ballo più, cado direttamente in trance. Vedo un futuro americano, smetto di studiare il latino, 'chè tanto non serve a nessuno. Meglio l'inglese, così posso scrivergli i testi delle canzoni.

[Aichinger] Iniziano i concerti col coro, sono il contralto migliore, per il direttore, un soggetto difficile da gestire. Organizzo riunioni clandestine perché le coriste possano prendersi gli incassi e farsi cucire divise nuove. Le avrei volute eleganti. Le mie prime esperienze come sindacalista.

[Patrick Wolf] la musica di nicchia fa molto intellettuale maledetto. La sparo a tutto volume spogliandomi davanti alla webcam. Altri tempi.

[This is the life, Amy Mc Donald] Sa di gennaio e di una pasta in cucina. Non siamo amici, ti ho detto poi. Tu già lo sapevi.

[Nantes, Beirut] a Padova affossiamo ancora di più un pavimento che sembra sul punto di cedere. Orchestra improvvisata con mobili e cianfrusaglie. Ci sono la grattugia, il cassetto, le forchette, e le nostre voci. Insieme facciamo un bel casino. Dal piano di sotto anche la vicina contribuisce, battendo sul soffitto col manico della scopa.

[No more tears, Ozzy Osbourne] a crac in a windou is e cek in de scccaaaaiiiiii. Mi improvviso metal woman per farlo ridere. Ci riesco e mi sento felice. 

[Lady Gaga] da bravo filosofo il mio innamorato ha imparato a prenderla con filosofia.
Io, penso che la musica sia fatta per stare allegri e che in una prossima vita non sarebbe male rinascere pop star.



5 commenti:

  1. NNNNOOOOOOOOO MOOOOOREEEEE TTTTEEEEEAAAARRRSSSSSSSS!!!!
    SGAGAGAN!!!

    RispondiElimina
  2. padupadupaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. tutttutttutttutttupàpàpàpàpàpà!!!!scian cian cian!!!

    RispondiElimina
  4. facciamo solo medley però :)

    RispondiElimina

Senza nome commentare è troppo facile! Dicci chi sei!